Si sa che con i bambini spesso il pranzo e la cena possono diventare un incubo a causa di capricci che non finiscono mai.
Le lamentele sono sul cattivo odore del pesce o la pasta dal sugo strano, la carne dura o la verdura inguardabile. Ogni scusa č buona.
Č per questo che le ricette per bambini devono essere studiate con un po’ di attenzione e tanta fantasia: l’occhio vuole la sua parte soprattutto quando si parla dei piccoli di casa ed č importante affascinarli con forme e colore che si distinguono nei piatti.

La frutta ad esempio č spesso odiata, ma con ricette e composizioni pensate appositamente per i bambini, puň diventare piatto divertente: la banana a fettine tonde si trasforma nel fusto di una palma, i trancetti di kiwi in foglie e gli spicchi di mandarini o arance fanno da spiaggia. Stesso discorso per le verdure, e anche in questo caso fantasia č la parola d’ordine da abbinare alle ricette (ad esempio: gli spinaci di Braccio di Ferro che passati in padella con il burro diventano una leccornia, un piatto completo e soprattutto…danno tanta forza).

Un ulteriore problema sorge quando ci si trova di fronte a bambini inappetenti. In questo caso cucinare puň diventare un vero dilemma ma giocando di astuzia si riuscirŕ a fargli almeno assaggiare qualche boccone di una pietanza che non avreste mai immaginato di riuscire a dargli. Prendiamo ad esempio i maccheroni al gratin: questa ricetta permette di unire primo e secondo facendo credere al bimbo di aver mangiato solo la pasta.
Una volta cotti i maccheroni insaporirli con tanta panna saltata in padella insieme ad un buon quantitativo di prosciutto cotto a cubetti, una grattugiata di formaggio, una spolverata di pan grattato e via nel forno.
Vedrete il risultato finale e la curiositŕ del bimbo!