iStock_000023116832XSmall

Durante la gravidanza č caldamente raccomandato effettuare tutte le analisi che ci prescriverŕ il ginecologo, e sarŕ bene osservare una dieta che elimini, o limiti alcuni cibi.
La dieta in gravidanza servirŕ a mantenere un peso che rientri nei parametri medici ottimali, ossia un aumento ponderale che potrŕ oscillare tra i 9 ed i 12 chili considerando che anche qualche chilo in piů o in meno (non meno di 7), potrŕ rientrare nella norma.

Nella dieta sarŕ bene prestare particolare attenzione in primo luogo tutti i cibi i quali presentiamo intolleranza o ancor peggio allergia (e quelli sono i cibi da evitare anche durante l’allattamento), per evitare di trasmettere una predisposizione al feto. In secondo luogo dovremo evitare tutti i cibi con azione eccitante, come il caffč, il the e tutte le sostanze contenenti caffeina in genere. L’alcool ed il fumo sono da evitare in modo assoluto in quanto si ritiene che siano sostanze altamente nocive per il feto.
Da includere nei cibi da evitare in gravidanza ricordiamo anche gli insaccati e tutte le carni crude (carpaccio, salsicce essiccate ecc.), ma anche pesce crudo e uova crude, in particolar modo nelle gestanti che hanno avuto un risultato negativo al test della Toxoplasmosi. Infatti, tali cibi possono risultare pericolosi e contenere il virus in causa, stesso discorso nel caso delle uova e del pesce, pericolose per il rischio di contrarre Salmonella o essere infettate da Escherichia Coli.
Anche le spezie, ed in particolar modo i cibi piccanti, non giovano alla donna in stato interessante, allo stesso modo, si dovrŕ ridurre l’apporto di zuccheri evitando di consumare troppi dolci.

Una dieta salutare dovrŕ essere ricca di frutta e verdura, sia cruda che cotta, opportunamente lavata. Si dovranno assumere proteine e carboidrati in giusta quantitŕ, ricordando di integrare, con i cibi o integratori vitaminici, la carenza di eventuali sostanze (ferro, calcio, vitamina B, vitamina A ecc.).
La frutta e la verdura cruda andranno lavate con cura, usando bicarbonato o disinfettanti specifici, sempre per il pericolo di contrarre la Toxoplasmosi.
Infine, cercate di prediligere formaggi stagionati, rispetto a quelli freschi e a pasta molle, mentre evitate crostacei e molluschi se non siete certe dell’ottima qualitŕ, provenienza e freschezza del prodotto.
Una buona gravidanza dipende anche da una giusta alimentazione sia per la mamma che per il bambino che dovrŕ nascere.